Preparazione esami

img-pagina-preparazione-esami

Norme standard per la corretta esecuzione del prelievo di sangue venoso per gli esami più comuni

Nei giorni antecedenti il prelievo non modificare le proprie abitudini alimentari.
Osservare un digiuno di almeno 8 ore prima del prelievo, almeno dalla mezzanotte precedente.
Evitare sforzi fisici intensi nelle 24 ore precedenti il prelievo.
Se possibile evitare di fumare al mattino prima del prelievo.
Non assumere alcool nelle 12 ore che precedono il prelievo, almeno dalla mezzanotte precedente.
Se si assumono farmaci nelle 12 ore che precedono il prelievo segnalare il tipo di farmaco assunto al prelevatore.

Norme generali per gli esami colturali

Aver sospeso ogni terapia antibiotica o antimicotica, locale o generale, da almeno 4 giorni(dieci in caso di assunzione di azitromicina).
I campioni devono arrivare entro poche ore in laboratorio, al massimo possono essere conservati in frigorifero per non oltre 4 ore.
Tutti i tamponi devono essere effettuati dal personale infermieristico presso le nostre sale prelievo

Esami che richiedono un appuntamento: 

Esame del liquido seminale (Spermiogramma)

  • Il campione deve essere consegnato entro ½ ora dalla raccolta. L’esame viene eseguito su appuntamento;
  • Osservare un periodo di astinenza di almeno tre giorni e non superiore ai sei giorni;
  • Praticare accurata pulizia dei genitali e delle mani prima della raccolta del liquido seminale;
  • Usare per la raccolta del liquido seminale solo contenitori sterili del tipo per urinocoltura evitando accuratamente di toccare l’interno del contenitore una volta aperto;
  • La raccolta del liquido seminale si attua tramite masturbazione; eiaculando (emissione del liquido seminale) direttamente nel contenitore;
  • Evitare assolutamente l’uso di preservativi, del coito interrotto od altri sistemi di raccolta che possano alterarne le caratteristiche;
  • Non consegnare raccolte incomplete del campione;
  • Il contenitore non deve essere esposto a temperature inferiori a 25° C e non superiori a 37° C ;
  • Sul contenitore (non sul suo coperchio) devono essere indicati: nome, cognome, data e ora della raccolta.

Si ricorda che non devono essere stati assunti antibiotici da almeno 10 giorni e che devono essere segnalati tutti i farmaci eventualmente assunti di recente o in modo continuativo.

Breath Test

BREATH TEST GLUCOSIO

Il paziente si presenta a digiuno e senza avere fumato dalla sera precedente. Il giorno precedente il test non deve avere mangiato farinacei, frutta, verdura, legumi e latticini (compreso yogurt). Sono consentiti prosciutto,uova, pesce e carne non conservata, inoltre non deve avere assunto antibiotici, fermenti lattici, estratti pancreatici e lassativi nei 10 giorni precedenti ed aver praticato clisteri evacuativi nei 2 giorni precedenti. Il paziente deve sottoporsi a un prelievo per la valutazione della glicemia.

Il test si esegue su appuntamento e dura 2 ore.

BREATH TEST AL LATTOSIO

Il paziente si presenta a digiuno da 8 ore senza avere fumato dalla sera precedente. Nei SETTE GIORNI PRIMA DELL’ESECUZIONE del test il paziente NON DEVE assumere antibiotici, lassativi, fermenti lattici (compreso yogurt). Il GIORNO PRIMA dell’esame può assumere a colazione solo tè; a pranzo un piatto di riso bollito condito con poco olio crudo, bistecca o pesce lesso; a cena una bistecca oppure un pesce lesso con insalata.

Il test si esegue su appuntamento e dura 4 ore.

HELICOBACTER (BREATH T. Urea)

Il paziente deve essere digiuno da almeno 6 ore. NON deve assumere antibiotici e antibatterici da 30 gg prima dell’esame, antisecretivi (inibitori della pompa protonica, H2 antagonisti) da almeno 15 gg ed antiacidi da almeno 3 gg.
Il paziente, durante il test, deve rimanere a riposo seduto, senza mangiare, bere e fumare e non deve aver fumato nelle due ore precedenti.

Il test si esegue su appuntamento e dura circa 30 minuti.

Test di Attivazione Basofila

Il Test di Attivazione dei Basofili (BAT) rileva l’espressione di particolari molecole di superficie dei basofili, coinvolte nelle reazioni allergiche in tutte le sue manifestazioni, compreso lo shock anafilattico, a seguito del contatto con l’allergene responsabile (es.paracetamolo, ampicillina, latte vaccino etc.) e conseguente liberazione di istamina e di altre sostanze.

Clicca qui per continuare a leggere la presentazione. 

PrenatalSafe

Il PrenatalSafe Karyo è un test di screening prenatale non invasivo che analizza il DNA fetale libero isolato dal sangue materno.

Il PrenatalSafe Plus, è un’evoluzione del test PrenatalSafe Karyo

Clicca qui per continuare a leggere la presentazione. 

Prelievo di sangue venoso per l’ esecuzione di test specifici

Raccolta delle urine delle 24 ore

Esami delle Feci

Esami Colturali (Tamponi)

Esami Citologici